Quando si seleziona una paletta, è utile andare oltre le dimensioni e la forma del trama di una tavola.

Stringer - Il termine proviene da tavole dura. Gli stringer sono Utilizzato per irrigidimento di una tavola da surf in bianco per la modellatura di scopi nel caso di schede gonfiabili, questo stringer non è realizzato in legno, ma di PVC denso o altre fibre elastiche speciali. Oggi molti marchi e aziende lo riferiscono come tecnologia "Drop Stitch".

Rotaia - I bordi laterali della tavola dal naso alla coda.

Naso - La testa/punta della paddle board. La forma del naso determina la velocità e la capacità di viaggiare in acqua. Il naso influisce anche per la stabilità: più rotondo è, maggiore è l'area che la scheda ha in contatto con l'acqua e più stabile è.

Rocker - L'angolo di flessione / inclinazione della scheda se visualizzato da un lato. Più grande è il bilanciere, migliore è la tavola sulle onde. Un naso rovesciato non consente alla scheda SUP di scavare nell'acqua durante il passaggio di onde affilate. Più alta viene sollevata la coda, più sensibile è la tavola alla direzione del pilota e più facile da girare. Man mano che il naso aumenta, lo è anche il bilanciere, la tavola diminuirà, ma la manovrabilità migliorerà.

Coda - La fine del tabellone. Una coda quadrata fornisce stabilità, una coda rotonda offre più spazio per le manovre e una coda appuntita aggiunge velocità e stabilità sul percorso.

Pinne - impediscono alla tavola di girare in cerchio e tenerla sulla rotta. Le pinne possono essere incollate, scivolare o avvitate, ci sono molti tipi di installazione. Possono essere sostituiti con nuovi, oltre a sostituirsi con quelli adatti alle condizioni di guida selezionate o alle esigenze del pilota. Oggi, rispetto alle pinne incollate, le pinne sostituibili sono molto più popolari. Alcune tavole hanno solo una grande pinna centrale, mentre altre hanno una grande pinna centrale nel mezzo e due piccole pinne laterali.